Blog

Nuovi orari e nuove modalità di accesso alla sede di Leali delle Notizie

L’associazione culturale Leali delle Notizie con grande piacere riapre al pubblico. Dopo due mesi di chiusura, sarà di nuovo possibile recarsi alla sede dell’associazione, situata in Piazzetta Francesco Giuseppe I a Ronchi dei Legionari, con nuovi orari: lunedì, giovedì e venerdì nel pomeriggio dalle 14 alle 18, martedì e sabato di mattina dalle 10 alle 12 e mercoledì sia di mattina dalle 10 alle 12 che di pomeriggio dalle 17 alle 19.

Leali delle Notizie ha a cuore la salute dei cittadini e dei propri volontari, perciò ci si potrà recare in sede solo indossando la mascherina per evitare eventuali contagi. Sarà consentito l’accesso solo a una persona alla volta e all’ingresso verrà inoltre disposto il gel igienizzante per le mani che sarà necessario utilizzare prima di accedere nella sala al piano terra, dove il pubblico verrà accolto. Per garantire inoltre almeno un metro tra operatore e utente è stata collocata per terra una striscia gialla e nera per assicurare a tutti il rispetto della distanza di sicurezza.

In questo momento non è ancora possibile svolgere degli eventi pubblici, ma Leali delle Notizie sta continuando a lavorare sugli eventi in modalità online di “Aspettando il Festival”, in modo tale da rimanere presente con le proprie attività sul territorio, entrando tramite i canali social nelle case di chi segue e crede nelle attività culturali dell’associazione.

La riapertura della sede segna intanto una piccola ripresa di contatto diretto con il pubblico e un graduale ritorno alla normalità. Leali delle Notizie spera quanto prima di riprendere gli appuntamenti culturali con le opere e gli artisti locali di “Arte e Territorio”. L’associazione si augura inoltre di poter realizzare in settembre la sesta edizione del Festival del Giornalismo e la terza edizione del “Premio Leali delle Notizie – in memoria di Daphne Caruana Galizia” con lo stesso calore del pubblico che Leali delle Notizie ha ricevuto nelle edizioni precedenti della più grande manifestazione culturale sul territorio ronchese.

Tutti i numeri del primo step del Festival modalità on-line

La modalità online è stata una carta vincente per Leali delle Notizie. In una situazione in cui riunirsi in un luogo pubblico non è possibile, l’associazione ha pensato bene il 3 maggio di celebrare la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa con un incontro sul canale YouTube, che ha inaugurato gli appuntamenti online di “Aspettando il Festival…”.  Il presidente di Leali delle Notizie, Luca Perrino, ha introdotto l’incontro, lasciando poi la parola ai quattro relatori che hanno dialogato fra di loro per circa mezz’ora sul valore della Libertà di Stampa. I protagonisti dell’incontro sono stati: Rocco Cerone, Segretario Regionale dei giornalisti del Trentino Alto Adige, Roberto Rinaldi, componente del direttivo del Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige e coordinatore del presidio di Articolo 21 del Trentino Alto Adige, Tiziana Ciavardini, giornalista, antropologa e scrittrice, e Giuseppe Giulietti, Presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI). L’evento online sulla Giornata Mondiale della Libertà di Stampa segna una prima vittoria sul web per l’associazione Leali delle Notizie con 292 visualizzazioni su Facebook e 165 su YouTube. Ben 457 persone si sono dunque sintonizzate sui canali social e web dell’associazione per ascoltare a distanza l’incontro sulla Libertà di Stampa. «Siamo contenti di com’è andato il nostro primo appuntamento online. – spiega Perrino – Proporremo a breve altri due incontri e cercheremo di valorizzare le nostre iniziative culturali sul web finché non si potrà di nuovo organizzare eventi pubblici.»

L’iniziativa online dell’associazione ronchese non è passata inosservata nemmeno sulle reti nazionali quali il TG1, che ha raccontato come la collaborazione di FNSI, Articolo21 e Leali delle Notizie abbia reso possibile una riflessione sulla Giornata Mondiale della Libertà di Stampa. I giornalisti hanno ricordato il 3 maggio quanto siamo fortunati a vivere in un paese con libertà di stampa e come sia necessario difendere ogni giorno questo valore inviolabile. Anche nei paesi democratici, come l’Italia, messaggi intimidatori e minacce di morte continuano a colpire i giornalisti che hanno il coraggio di raccontare le verità più scomode. Questo fenomeno dimostra come la libertà di stampa sia un diritto da non sottovalutare mai, specialmente in una situazione di pandemia. In questo periodo infatti gli equilibri politici di tutti paesi sono messi a dura prova a tal punto da indurre alcuni parlamenti, come quello ungherese, ad affidare il potere a un’unica persona, mettendo in pericolo così il valore della democrazia e alcuni principi fondamentali come la libertà di stampa.

«Leali delle Notizie è un’associazione che continua il suo impegno e che lavora sempre per il bene della comunità, trasmettendo con continuità valori importanti per la crescita di ogni individuo. – afferma Mauro Benvenuto, assessore alla cultura del Comune di Ronchi dei Legionari – L’intento di rilanciare la sua attività culturale in un contesto sicuramente difficile appare più meritevole verso una condizione portante della nostra democrazia.» I primi traguardi raggiunti sul web e i messaggi di ringraziamento ricevuti da ascoltatori, giornalisti e amici dell’associazione inducono Leali delle Notizie a non fermarsi e a tenere viva l’attenzione su alcuni principi fondamentali della nostra Costituzione come la Libertà di Stampa.  

La prima esperienza del Festival on-line dedicata alla libertà di stampa è stata un successo. Grazie a tutti!!!

Dopo il nostro primo appuntamento on-line di ieri, vorremo ringraziare davvero tutti coloro che ci hanno aiutato a organizzare quello che per noi è stato un primo importante passo, che hanno visualizzato la conferenza e coloro che ci hanno supportato mandando messaggi di gratitudine e di incoraggiamento, che ci fanno capire ancora una volta che siamo sulla strada giusta e ci danno la forza di continuare, nonostante tutto!

Quindi GRAZIE DI CUORE A CIASCUNO DI VOI!

Vi ricordiamo che potete rivedere il video di ieri ogni qual volta che lo vorrete sia sulla nostra pagina FB sia sul nostro canale YouTube Leali delle Notizie!

Continuate a seguirci e supportarci… che presto vi daremo altre novità sui prossimi appuntamenti che stiamo preparando, perché non ci fermiamo!

Vi lasciamo con alcune parole che ci avete inviato:

“Buongiorno Roberto, ho seguito ieri sera con molta attenzione la vostra relazione di cui tu ne sei il coordinatore. Ti confesso caro Roberto che forse è la prima volta che si è manifestato un entusiasmo così forte nel sentirti in prima linea su Youtube. Sono rimasto esterrefatto per la serietà, professionalità e l’impegno che ci mettete nell’esporre alla gente i fatti di cronaca passati e attuali che stanno succedendo nel mondo. Posso solo farti e farvi un elogio a voi tutti, perché questo prezioso lavoro d’informazione che fate con molta dedizione continui a moltiplicarsi per noi e le generazioni future. Cordiali saluti da un tuo caro amico che ti stima molto” [Giorgio Brianti]

“Con la presente voglio complimentarmi per la lodevole iniziativa organizzata via web in questa importante giornata mondiale dedicata alla libertà di stampa .
Un’associazione che continua il suo impegno ,che lavora sempre per il bene della comunità trasmettendo con continuità valori importanti per la crescita di ogni individuo.
L’intento di rilanciare la vostra attività culturale in un contesto sicuramente difficile appare più meritevole verso una condizione portante della nostra democrazia.” [Mauro Benvenuto – Assessore alla cultura del Comune di Ronchi dei Legionari]

Il Festival inizia on-line: Domenica 3 Maggio un panel sulla libertà di stampa

La Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, il 3 maggio, si avvicina e l’associazione Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari non rinuncia a celebrarla. In condizioni normali ci si sarebbe probabilmente riuniti tutti insieme nell’auditorium, com’era accaduto l’anno scorso, ma il covid-19 non permette aggregazioni sociali. La tecnologia diventa uno strumento prezioso per l’associazione Leali delle Notizie, che ha organizzato un incontro online sull’importanza e il valore della libertà di stampa, uno dei principi cardini della nostra Costituzione. Il 3 maggio sarà dunque possibile seguire sul canale YouTube dell’associazione il confronto sulla libertà di stampa in cui i relatori Rocco Cerone, Roberto Rinaldi, Tiziana Ciavardini e Beppe Giulietti dialogheranno fra di loro e spiegheranno l’importanza di questo diritto inviolabile. «Siamo sempre stati in prima linea nella difesa della libertà di stampa e abbiamo ritenuto doveroso celebrare la giornata del 3 maggio anche quest’anno. – spiega Luca Perrino, presidente di Leali delle Notizie – Proprio perché crediamo molto in questo valore abbiamo realizzato a partire da ottobre le panchine della libertà di stampa e ormai dal 2018 consegniamo ogni anno un premio in memoria di Daphne Caruana Galizia, una giornalista che ha sacrificato la vita in nome della libertà di stampa.»

L’evento rientra negli appuntamenti di “Aspettando il festival…” che quest’anno si terranno online, una modalità nuova e in fase di sperimentazione per l’associazione. L’incontro telematico del 3 maggio permetterà dunque non solo di ricordare e festeggiare la libertà di stampa, ma anche di addentrarsi pian piano nel cuore del Festival del Giornalismo che l’associazione spera di poter riorganizzare in autunno. L’incontro con gli interventi dei quattro relatori verrà registrato sulla piattaforma Zoom e verrà poi inserito nel canale Youtube di Leali delle Notizie. Il link dell’evento verrà poi indicato su tutti i canali social dell’associazione (Facebook, Twitter e Instagram) e sul sito, in modo tale da permettere al pubblico di ascoltare l’incontro online in qualsiasi momento.

La Giornata Mondiale della Libertà di Stampa sarà solo il primo appuntamento online di “Aspettando il Festival…”, in quanto Leali delle Notizie sta già preparando almeno altri due incontri. L’iniziativa è inoltre supportata anche dall’Amministrazione Regionale – Direzione Cultura e dal Comune di Ronchi dei Legionari che incoraggiano l’associazione a non fermarsi e a proseguire nell’organizzazione dei suoi eventi culturali. Leali delle Notizie continua quindi a lavorare e a essere vicina alla popolazione anche in questo periodo di emergenza di Covid-19 che non permette contatti sociali, in attesa di riabbracciarsi più forti non appena sarà possibile.

BIOGRAFIE RELATORI

Rocco Cerone

Rocco Cerone, 60 anni, ha lavorato per 34 anni presso la RAI-RADIOTELEVISIONE ITALIANA, prima a Roma al TG1, poi al Giornale Radio Unificato, quindi all’EVELINA-EUROVISIONE. Dal 1993 è subentrato alla TGR di Trento, come conduttore del Giornale Radio e del Telegiornale Regionale e nel 2003 è stato vincitore del Premio Giornalistico “Carlo Casalegno” per l’editoria locale dei Rotary Italiani. Oggi è Segretario Regionale del Sindacato Giornalisti Trentino Alto Adige Journalisten Gewerkschaft e Consigliere Nazionale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana ”

Roberto Rinaldi

Roberto Rinaldi è laureato in Discipline delle Arti Musica e Spettacolo DAMS nella Facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna. Ha svolto una specializzazione in Psicologia Clinica nell’indirizzo differenziale scolastico della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Bologna e un corso di perfezionamento in modelli di ricerca e nella formazione degli adulti dell’Istituto di Pedagogia della Facoltà di Lettere e Filosofia di Milano. È un giornalista pubblicista, direttore responsabile di http://www.rumorscena.com . È componente del direttivo regionale del Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige, coordinatore del Presidio di Articolo 21 del Trentino Alto Adige è collabora con il sito http://www.articolo21.org . È inoltre docente formatore della Scuola per le professioni sociali di Bolzano e supervisore del tirocinio sanitario.

Tiziana Ciavardini

Antropologa culturale, giornalista e scrittrice italiana. Ha studiato presso l’Università ‘La Sapienza’ di Roma e per anni si è dedicata allo studio delle religioni, del dialogo interreligioso e interculturale. È una ricercatrice e ha insegnato presso il Department of Anthropology – Faculty of Social Science alla Chinese University of Hong Kong. Ciavardini è autrice di numerose pubblicazioni accademiche, saggi e articoli di attualità. Ha vissuto 24 anni tra Medio Oriente, Estremo Oriente e Sud Est Asiatico. In particolare ha trascorso gli ultimi 13 anni nella Repubblica Islamica dell’Iran, interessandosi agli sviluppi interni socio-politici del paese e alla condizione della donna in Medioriente. Recentemente si occupa di comunicazione e di fake news attraverso articoli mirati alla lotta contro la manipolazione delle informazioni. Ha organizzato numerosi convegni e corsi di formazione Odg e scrive di temi relativi a Iran e Islam, Terrorismo, Immigrazione e donne nelle società islamiche. Collabora con Repubblica.it, IlFattoQuotidiano.it, VanityFair, Art.21, QCode e in particolare con Il Fatto Quotidiano.it sul quale ha un blog. É stata spesso docente di Master sul terrorismo presso la Link Campus University di Roma. Il suo libro TI RACCONTO L’IRAN – I miei anni in terra di Persia è stato presentato lo scorso dicembre 2018 alla fiera dell’editoria PIÙLIBRIPIÙLIBERI presso La NUVOLA Roma/Eur. Il libro è dedicato alle donne iraniane.

Beppe Giulietti

Giuseppe Giulietti è nato a Roma il 19 ottobre 1953. Le scuole elementari le ha fatte a Napoli, le medie e il liceo classico a Venezia. L’Università invece a Roma, dove ha pensato bene di laurearsi in Lettere dedicando la tesi agli anabattisti perché già allora provava un’irresistibile attrazione per gli eretici, gli irregolari, quelli che diffidano dei dogmi e delle sante o laiche inquisizioni. Alla Rai ci è arrivato nel 1979. Dopo un decennio trascorso nella sede del Veneto, fondò con tanti il gruppo di Fiesole, da qui la successiva attività sindacale nell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti della Rai, e nella Federazione della Stampa. Attualmente è il portavoce di Articolo 21.

Rinviata la sesta edizione del Festival del Giornalismo

La sesta edizione del Festival del Giornalismo si terrà quest’anno in autunno. L’associazione culturale Leali delle Notizie a malincuore ha dovuto posticipare le sue iniziative. Non sarà dunque possibile svolgere gli appuntamenti itineranti del Pre-Festival dal 15 al 22 maggio nei comuni dell’Isontino, e nemmeno quelli del vero e proprio Festival del Giornalismo e del “Premio Leali delle Notizie-in memoria di Daphne Caruana Galizia” dal 2 al 6 giugno a Ronchi dei Legionari. «In questi due mesi abbiamo continuato a lavorare al Festival – dice il presidente di Leali delle Notizie Luca Perrino – e abbiamo monitorato la situazione con l’Amministrazione Comunale di Ronchi e con la Regione. Abbiamo convenuto che spostare il Festival sia la cosa migliore per salvaguardare la salute del pubblico, degli ospiti e anche dell’associazione stessa.» Leali delle Notizie sta dunque valutando assieme ai suoi volontari e alle istituzioni quando rimandare il Festival del Giornalismo e la terza edizione del “Premio Leali delle Notizie – in memoria di Daphne Caruana Galizia”. La situazione in questo momento è incerta e difficilmente sarà possibile organizzare un evento pubblico in estate. L’autunno sembra quindi la stagione migliore per non rinunciare al tradizionale Festival del Giornalismo, un appuntamento molto atteso dalla popolazione e che anima ormai i pomeriggi e le serate ronchesi da ben 5 anni. I volontari stanno continuando a organizzare i panel su argomenti di attualità, i masterclass, le mostre fotografiche e le presentazioni di libri che di anno in anno arricchiscono la manifestazione e che cercano di offrire al pubblico a ogni edizione un Festival di maggiore qualità.

Leali delle Notizie è inoltre in stretto contatto con gli organizzatori delle altre manifestazioni culturali della regione come èStoria, Dedica, Vicino/Lontano, Link e Pordenone Design Week, i quali sono stati costretti ad annullare gli eventi programmati nei mesi primaverili. «L’obiettivo – spiega il presidente Luca Perrino – è quello di trovare delle nuove date che non si sovrappongano però a quelle delle altre manifestazioni culturali in regione.» Ora più che mai l’unione con le altre realtà culturali del territorio è necessaria per riprogrammare la propria manifestazione senza ostacolare gli altri. La solidarietà fra associazioni permette inoltre un sostegno reciproco che spinge Leali delle Notizie a non arrendersi e a sviluppare il proprio Festival sempre nel 2020, malgrado la difficile situazione provocata dall’emergenza coronavirus.

La salute delle persone rimane però la priorità dell’associazione. Leali delle Notizie cercherà quindi di trovare delle nuove date il prima possibile e sarà scrupolosa nel seguire le indicazioni indette dalle istituzioni e nell’applicare le giuste misure per garantire un Festival in piena sicurezza.

16.06.2019 Ultima serata-Festival del giornalismo-Ronchi dei Legionari-foto di Katia Bonaventura

Voi restate a casa mentre Leali delle Notizie continua a lavorare al Festival del Giornalismo. L’associazione rimane in stretto contatto con l’Amministrazione Comunale e la Regione per valutare la necessità di riprogrammare le date del Festival.

Nemmeno il Covid-19 riesce a fermare la forza motrice dell’associazione culturale Leali delle Notizie. L’impegno dei volontari continua nel cercare di organizzare la 6^ edizione del Festival del Giornalismo e la 3^ edizione del Premio Leali delle Notizie – in memoria di Daphne Caruana Galizia. Uniti a distanza, ognuno nella propria abitazione, si continua a costruire la manifestazione culturale. Un appuntamento ormai atteso dalla comunità Isontina e diventato da qualche anno una tradizione a Ronchi dei Legionari.

Ospiti nazionali e internazionali, panel su argomenti di attualità, mostre fotografiche e presentazioni di libri saranno gli ingredienti principali dell’edizione del 2020. «Continuiamo intanto a organizzare il Festival e rimaniamo in stretto contatto con l’Amministrazione Comunale e la Regione – spiega Luca Perrino, il presidente di Leali delle Notizie – per capire se dovremo essere costretti a riprogrammare le date della nostra manifestazione.» L’associazione non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale dalle istituzioni su un eventuale cambio di date. Leali delle Notizie continua dunque a essere fiduciosa e a sperare di poter realizzare, come già precedentemente programmato, gli appuntamenti del Pre-Festival, dal 15 al 22 maggio, e quelli del vero e proprio Festival del Giornalismo dal 2 al 6 giugno. Se l’emergenza Coronavirus dovesse comunque prolungarsi e costringere l’associazione a rinunciare ai propri appuntamenti nei mesi di maggio e giugno, Leali delle Notizie farà comunque in modo di riprogrammare il proprio Festival in un altro momento dell’anno. Non si cancelleranno dunque i numerosi appuntamenti già pianificati e su cui l’associazione sta lavorando con tanta energia per offrire ogni anno alla cittadinanza un Festival di grande qualità.

Leali delle Notizie vuole però in primo luogo garantire le condizioni di sicurezza e di salute del pubblico, degli ospiti e dei volontari stessi. L’associazione continua dunque a organizzare il Festival, ma anche a monitorare allo stesso tempo la situazione di emergenza del Covid-19. Leali delle Notizie attende dunque le nuove disposizioni che indicheranno alla cittadinanza come comportarsi nei mesi futuri e che verranno varate solo dopo il 3 aprile, data di scadenza del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri attualmente in vigore.

Voi restate tutti a casa mentre l’associazione Leali delle Notizie continua a lavorare senza sosta e con passione al Festival del Giornalismo.

Stiamo lavorando, ma la nostra sede rimane chiusa

RONCHI DEI LEGIONARI . L’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari informa che, pur nell’emergenza, continua a lavorare per l’organizzazione della prossima edizione, la sesta, del Festival di Giugno che è ancora programmata tra fine maggio e dal 2 al 6 Giugno. Ma informa anche che la sede di piazzetta Francesco Giuseppe I rimane chiusa al pubblico. Siamo contattattabili via mail a: lealidellenotizieronchi@gmail.com. Alla stessa mail vanno inoltrate le richiese per diventare volontario del Festival.